+ precedenti 14.559

Venerabile Arciconfraternita
S.Maria Odigitria dei Siciliani
Via del Tritone 82
00187 Roma Tel. 06 4885872



 

“Gaudete in Domino semper: iterum dico gaudete”...

... è questo il monito con cui San Paolo al capitolo 4° della Lettera ai Filippesi si rivolge alla comunità di Filippi sul dare loro gli ultimi consigli.
    Noi del gruppo giovani dopo lo studio della Lettera ai Filippesi abbiamo terminato la serie degli incontri mensili prima della pausa estiva. L’ultimo di questi incontri ha avuto luogo giorno 21 Maggio c.a. alle ore 20 ed è stato guidato da Fabio Adernò, sotto la speciale cura del Primicerio Mons. Baldanza.
    Agli sgoccioli dalla chiusura di questo anno paolino, l’apostolo delle genti ci ha condotto per mano facendoci riflettere su quanto il messaggio da lui annunciato è tuttora attuale e necessario: anche oggi, infatti, come allora, la società è costituita da culture diverse per etnia, lingua e fede, ma il messaggio di salvezza di Cristo è universale,  sempre destinato a coloro che sono disponibili a imprimerlo nel proprio cuore.
    San Paolo, Chiesa di San Paolo in Spontricciolo - S. Lorenzo - RiccioneIl nostro gruppo giovani negli incontri mensili ha avuto la possibilità di conoscere più profondamente la figura di san Paolo per poterne seguire più da vicino il suo carisma evangelizzatore. Egli infatti, dopo il suo incontro con il Signore sulla via di Damasco consacrò tutta la sua vita ad annunziare il Cristo risorto. Anche oggi Paolo chiama ciascuno di noi a essere portatori del messaggio di salvezza seguendo non le cose che riguardano la carne ma le cose che riguardano lo Spirito. Egli ci invita altresì a perseverare nella fede come egli stesso ha fatto quando da prigioniero non si perdeva d’animo affermando che tutto in Cristo è possibile.
    Personalmente San Paolo mi ha molto colpito per la sua vasta cultura e autorevolezza con la quale si rivolgeva alle comunità da lui fondate. Egli era un cosmopolita e tale qualità gli ha consentito di poter rivolgersi a popolazioni e culture diverse dalla sua, riuscendo a far comprendere quanto annunciava. San Paolo ci ha aiutato a capire che nulla all’uomo è impossibile se ha fede nel Cristo risorto. In Cristo nulla manca e nulla il cristiano perde; ma tutto guadagna se considera che i frutti che raccoglie non sono destinati non solo alla vita su questa terra, ma anche alla vita eterna che lo attende dove vedrà e sarà unito al Padre insieme a tutti i fratelli.
Un saluto speciale a tutti coloro che ci hanno seguito in questo cammino e a quanti pur non presenti erano uniti a noi con il cuore e la preghiera. A presto.            Alessia Stracquadanio

 

Pellegrinaggio Giovani - 17 maggio 2008

Sabato 17 Maggio il gruppo giovani dell'Arciconfraternita si è recato in pellegrinaggio verso il santuaro del Divino Amore in Roma. Lì il gruppo guidato da mons. Baldanza, con don Giancarlo e con sorella Emanuela ha portato a termine il cammino iniziato a Settembre 2007 che ha avuto come testimone esemplare la figura di Maria e le sue virtù che la hanno resa prediletta dinanzi a Dio. Infatti, in quale altro luogo se non al Santuario del Divino Amore poteva concludersi questo cammino intrapreso all'inizio dell'anno nel quale tutti abbiamo fatto l'esperienza concreta dell'amore materno di Maria per l'umanità?
Momento culmine del pellegrinaggio è stata la S. Messa celebrata da Monsignore. Momento finale altamente denso di spiritualità oltre che meditativo è stato la recita del santo Rosario. Durante il ritiro ognuno di noi ha potuto meditare e rispondere personalmente e come gruppo ad alcune domande poste durante la riflessione, ed accostarsi spontaneamente al Sacramento della Confessione.Un altro momento piacevole della giornata è stato il pranzo presso la casa del Pellegrino nel Santuario. Lì abbiamo socializzato ulteriormente e abbiamo sperimentato la gioia della condivisione fraterna.
Alla fine del pellegrinaggio ognuno di noi è potuto tornare a casa con il cuore pieno di gioia e con una maggiore consapevolezza di quanto il Signore afferma:"dove due o tre si riuniscono nel mio nome io sono lì con voi". In effetti, forte è stata la presenza del Signore durante il pellegrinaggio;ognuno di noi ha partecipato donando agli altri la propia amicizia e il proprio sorriso.
Grazie Arciconfraternita!           Alessia
 
Ritiro spirituale dei giovani - 6 aprile 2003  (vedi foto)

 

 

http://www.odigitria.it - Sito ottimizzato per I.E. 9.0 - 1261 x 764